Pubblicati da Elisa Origi

La bocca non è

La bocca non è il colore. La bocca non è la forma, o la consistenza, o la morbidità. La bocca è il tuo tentennare, e il ricrederti, e il tornare. Ancora e ancora una volta. Opera di Antonio Molino (particolare): La bouche en rose

Latte di noi

Ti osservo. Stupisco. Mi sciogli. Faccio un calco del tuo viso sul mio cuore. Estasi: il tempo si ferma, il mio sguardo si incanta. Il cuore ci batte, palpitante, saturo d’amore e benessere, pieno e perfetto. I nostri respiri sono profondi, ristoratori, sincroni. Le tue guance di seta due calde arance rosse, una smorfia di […]

Qualche volta siete a dieta e…

Qualche volta siete a dieta e non riuscite a prendere sonno. Non avete pazienza. Che la notte debba scorrere, che non possa già essere domani e tutti i giorni che vi separano dalla data x. La data x, quella in cui vi immaginate restituiti a voi stessi e alla forma fisica che vi si addice. […]

I vecchi cassetti, mille vani della memoria

A volte curioso tra gli oggetti e i mobili in vendita di una pagina dedicata all’usato. Soprattutto, i cassetti. I vecchi archivi, i mille vani, ogni piccolo scomparto un’opzione di creatività. E questi ripiani di una vecchia merceria che mi prende il cuore con così tanta malinconia. In quante mercerie sono entrata mano nella mano […]

Chi mi ha… Visto?

Un’emozione unica questa intervista sul magazine super patinato “Visto”, per cui ringrazio il giornalista, Carlo Faricciotti per le belle domande e la possibilità che mi ha dato di raccontare il mio primo romanzo. Una menzione speciale anche per il fotografo, il mio piccolo Aldo!

Le favole, lo sai

Qualche volta sono brani di canzoni o motivetti, qualche altra storielle che riaffiorano, di quelle che puoi aver sentito soltanto da bambina. Ti svegli ed eccole, appiccicate da una qualche parte dentro di te e te la raccontano ancora la storia di chissà quale personaggio che non riusciva più a tenerselo in pancia quel segreto, […]

L’amore è un aquilone

L’amore passionale è mutevole. Si innalza, brilla, si espande e poi contrae. Trascolora, si assottiglia, o rotolando a valle come una palla di neve, si ingigantisce aggiungendo strati, e nuove pagine, e infinite sfumature al suo percorso. Nasce e può crescere. Come morire subito. Ma anche quando il suo destino abbia il respiro corto, qualcosa […]